Trekking sul mare

Golfo di baratti spiaggia

Ci sono tanti percorsi che puoi fare lungo tutta la costa tra il verde della macchia mediterranea e il blu del mare per goderti la brezza marina, mantenerti in forma o svuotare la mente. Alcuni più impegnativi e più lunghi, altri più semplici e più brevi per tutte le necessità. La primavera e l’autunno sono le stagioni più belle per colori e i profumi, le temperature sono miti e il sole è sempre alto in cielo.

Passeggiata fino a San Vincenzo

Passeggiata del Marinaio

Si parte dall’agriturismo scendendo verso la rotonda. Si prosegue lungo la pista ciclabile in direzione San Vincenzo fino a raggiungere il centro. Qui puoi decidere se passare dalla zona pedonale e magari guardare le vetrine oppure se passare dal porto turistico per ammirare qualche barca. L’ingresso per la passeggiata fino alla statua del Marinaio è in Via G. Marconi lungo il frangiflutti che abbraccia il porto. Il momento migliore per questa camminata in estate è al mattino presto con l’aria fresca, il sole che fa capolino da dietro la collina, i pescatori che rientrano al porto dopo una notte in mare e quelli che invece tornano a casa dopo aver pescato dagli scogli o che arrivano per una nuova giornata di pesca. In primavera e in autunno il tramonto è il momento più bello per due passi “in mezzo al mare”.  È d’obbligo la foto con il marinaio per poi rientrare al podere facendo la strada nel senso opposto. In caso di mare molto mosso e vento il frangiflutti non è accessibile. 

Lunghezza percorso
circa 6 km andata e ritorno

Partenza
dal Podere l’Agave

Parco di Rimigliano

Mappa

Percorso verde

Un percorso segnalato all’interno del parco che va dall’ingresso n. 1 fino al n. 9. Il percorso è sterrato ma battuto, si può camminare o correre, facendo attenzione alle radici degli alberi e qualche sasso qua e là. Nel silenzio della natura, lungo il percorso,  ci sono anche aree dove è possibile fare esercizi. Si sente il profumo del mare e si è cullati dal rumore delle onde quando il mare è mosso, un luogo incantevole che permette di allenarsi anche in estate riparati dal sole. In autunno e in primavera, quando non fa molto caldo, è bellissimo anche camminare o correre lungo il bagnasciuga, la spiaggia non è molto affollata e il tramonto è un momento magico. Sconsigliato dopo una giornata di pioggia o in inverno quando è molto umido. Arrivato all’ingresso n. 9, prenditi un momento per guardare il mare, riposarti e raccogliere le energie per il rientro. 

Lunghezza percorso
circa 6 km andata e ritorno/dalla Dog beach alla Torraccia 10 km andata e ritorno

Partenza
si arriva con la macchina fino a Rimigliano e si parcheggia lungo la strada della principessa in prossimità dell’ingresso n. 1

Mappa

Percorso dalla Dog Beach alla Torraccia

La camminata inizia dalla Dog Beach lungo la pista ciclabile sulla strada della principessa direzione sud, il primo tratto è quindi sull’asfalto. Arrivati in prossimità dell’ingresso n. 1 del Parco di Rimigliano si può scegliere se entrare nel parco e proseguire nel percorso verde oppure se continuare sull’asfalto lungo la pista ciclabile. Si percorre tutto il parco fino all’ingresso n. 9 in prossimità del Ristorante Oceano Mare dove si può fare una sosta per un caffè o un po’ di acqua! Da questo punto in poi si prosegue sull’asfalto passando davanti alla trattoria Al Tramonto fino ad arrivare alla Torraccia. Uno sguardo al mare e poi pronti per il rientro!   

Lunghezza percorso
circa 10 km andata e ritorno

Partenza
si arriva con la macchina fino a Rimigliano e si parcheggia al parcheggio della Dog Beach.

Baratti e Populonia

Mappa

Via dei Cavalleggeri

Un percorso militare strategico voluto dal granduca Cosimo I de Medici che andava da Livorno a Piombino e presidiato dal corpo militare dei Cavalleggeri che avevano il compito di contrastare le scorribande dei pirati e di evitare lo sbarco di merci non autorizzate. Dal parcheggio del Reciso si seguono le indicazioni per la Buca delle Fate, lungo il percorso si incontrano delle tombe etrusche. Prima di arrivare sul mare c’è l’indicazione verso sud della via dei Cavalleggeri che costeggia tutto il promontorio fino a Cala Moresca (Piombino): un sentiero a strapiombo sul mare dai panorami indimenticabili. Si segue il trekking n. 302 verso la Cala di San Quirico per un tuffo oppure per una foto del mare dai colori spettacolari. Proseguendo si arriva alla Cala del Lupo, un angolo nascosto di scogliera dove spesso si trovano subacquei alla scoperta del blu. Famoso è il Fosso alle Canne ancora più avanti, dove delle sculture in legno sorvegliano la cala composta da sassi e ghiaia. Proseguendo, si intravede in mare uno scoglio con una croce su di esso, ribattezzato lo “scoglio della morte” perché nel 1989 un subacqueo fu attaccato e ucciso da uno squalo bianco. Quando si arriva alla “spiaggia lunga” siamo in direzione di arrivo per Calamoresca, la fine del percorso che è lungo ben 16 km. Non è un percorso difficile ma bisogna essere preparati con scarpe comode e acqua. Fare tutto il percorso richiede tempo e anche un po’ di allenamento, ma nulla vieta di poter fare solo un breve tratto e poi tornare indietro, ne vale comunque la pena! Sconsigliato nei giorni in cui le temperature sono particolarmente calde. 

Lunghezza percorso
circa 25 km andata e ritorno

Partenza
si arriva con la macchina fino al parcheggio del Reciso a Populonia.

Baratti - Caletta Ricchi Baratti

Arrivati a Baratti, in prossimità del ristorante Demos, inizia un percorso breve che costeggia il lato nord del golfo e conduce alla caletta Ricchi Baratti dove è possibile fare il bagno, pescare o semplicemente rilassarsi al sole. L’indicazione da seguire è per la Casa Saldarini (o Casa Dinosauro) costruita nel 1962 e la Casa Esagono, completamente ecosostenibile progettata nel 1957, entrambe dell’architetto Vittorio Giorgini. Il sentiero passa tra le due case e prosegue nel bosco, è battuto ed è percorribile sia a piedi che con la mountain bike. Lungo il tragitto la natura si apre sul golfo e i panorami che si disegnano sono spettacolari. In circa 20 minuti di cammino si arriva così alla caletta Ricchi Baratti per un tuffo nel blu, per due foto insieme e magari per leggere un libro sulla scogliera in pieno relax. Per chi preferisce il prato, c’è tutto il Parco di Baratti che costeggia la spiaggia. Tra il verde e la pineta in ogni stagione si può fare una camminata in piano per rilassarsi o per due chiacchiere e un po’ di movimento insieme! 

Lunghezza percorso
circa 4 km andata e ritorno

Partenza
si arriva con la macchina fino al parcheggio centrale di Baratti

Prenota il tuo soggiorno in campagna

💬 Posso aiutarti?